Risultati Attesi

Le città rappresentano l’ambito ove si consuma la maggior parte dell’energia elettrica in Europa e dove ha origine la quota maggiore di emissioni relative ai gas serra (GHG). L’illuminazione stradale rappresenta un servizio pubblico fondamentale, fornito dalle autorità pubbliche a livello locale e municipale, ed è essenziale per la sicurezza stradale e pedonale in ambiente urbano. Da una statistica relativa al 2014 risulta che sono in esercizio più di 90 Milioni di lampioni tradizionali in Europa l’illuminazione pubblica incide complessivamente sui bilanci pubblici per il 50% rispetto al consumo di elettricità e il 60% rispetto al costo della bolletta energetica [2015, iniziativa “Patto dei sindaci”]

Nuove soluzioni tecnologiche come Solid State Lighting (SSL) sembrano molto promettenti come consentono di risparmiare fino al 50% di energia elettrica e di ridurre significativamente i costi di manutenzione.
Inoltre, è assodato che la il risparmio energetico delle tecnologie SSL e i nuovi approcci “intelligenti” dell’illuminazione adattiva spianeranno la strada a città sempre più sostenibili e “smart”. Tuttavia i sistemi di illuminazione adattiva allo stato dell’arte sono relativamente costosi (ad es. computer vision technology) e sono in grado di monitorare le piccole aree come giardini e parchi (ca. 600 m2).


In questo contesto LIFE-DIADEME mira a dimostrare un nuovo sistema sostenibile ed efficiente di illuminazione stradale adattivo che intende superare le limitazioni delle soluzioni state-of-the-art allo scopo di ridurre notevolmente il consumo di energia di illuminazione stradale (30%) assieme alle emissioni di CO2, in conformità alla norma CEN-13201, migliorando ulteriormente i benefici apportati dai sistemi SSL. Il nuovo sistema integrerà sensori a basso costo realizzando una rete diffusa e distribuita, che consentirà la rilevazione ed il monitoraggio di rumore, traffico ed inquinamento atmosferico per intere città. Il sistema LIFE-DIADEME ridurrà notevolmente anche i costi relativi alla manutenzione, riducendo il “pay-back” dell’investimento per le pubbliche amministrazioni a meno di 8 anni.

Il sito pilota verrà realizzato accuratamente, testato e convalidato nel comune di Roma, in zona “EUR” (business e residenziale). ACEA, multi-utility del Comune sosterrà la convalida del progetto e la sua diffusione in ambito di dissemination.

I risultati del progetto avranno così un’interessante impatto socio-economico e ambientale a livello globale e di EU, che verrà integrato con le strategie di Green Public Procurement e gli scenari futuri di “città intelligente”. Allo stesso tempo il progetto contribuirà all’aggiornamento delle politiche futuro rispetto alla mitigazione del clima e delle politiche di adattamento, agendo su limiti di emissione più severi e verificabili.

SISTEMA DI ILLUMINAZIONE STRADALE SOSTENIBILE ECONOMICA ED EFFCIENTE